Manuale di giornalismo

 

 “Manuale di giornalismo” è il testo di base per la formazione di giovani giornalisti e professionisti del settore che supera il modello dei manuali tradizionali. Completamente improntato sulle nuove frontiere tecnologiche del giornalismo web2.0, il testo fornisce in maniera schematica ma approfondita tutti gli strumenti per una professione in continua evoluzione e riesce in tal modo a trasmettere perfettamente la traccia da seguire per diventare un giornalista dei nostri giorni, non più settoriale bensì dinamico ed interattivo.

 

sebbene la suddivisione dei capitoli segua la scaletta tradizionale dei manuali del settore, le pagine sono ripartite in modo tale da mettere in risalto la sezione dedicata al giornalismo on-line e all’evoluzione del quotidiano dalla forma cartacea a quella virtuale. Dopo un breve accenno alla storia del giornalismo, in cui vengono ripercorse le tappe più significative, seguono i capitoli tecnici sulla notizia e la titolazione: la dottrina viene abilmente affiancata da numerosi estratti e porzioni di articoli come esemplificazione di quanto accennato nella teoria. La scelta è sicuramente dovuta alla propensione degli autori per l’attività pratica rispetto a quella accademica a cui il giornalismo italiano è sempre stato maggiormente legato.

 

 Uno strumento pratico grazie alla trattazione schematica dei numerosi argomenti. Spesso le sezioni sono affrontate in maniera sintetica e ogni materia è trattata in un paragrafo dedicato. Questa struttura permette pertanto sia una lettura continua e scorrevole del manuale ma anche al contempo una mirata, cercando direttamente la materia di nostro interesse. Sono molti anche i riquadri di approfondimento presenti nei diversi capitoli. In particolare nella sezione di giornalismo on-line una tabella è dedicata all’innovativo strumento “Storify”, ampiamente usato dalle riviste presenti sul web.

 

 la struttura analitica ma allo stesso tempo ben suddivisa, insieme ai numerosi esempi pratici ed estratti riportati ( tratti non solo da quotidiani italiani ma anche stranieri e sicuramente in numero maggiore rispetto a quelli riportati in altri manuali del settore) lo rende uno strumento aggiornato ed utile per i corrispondenti e redattori di oggi al fine di coadiuvarli nel confronto quotidiano con un mestiere in continua evoluzione.

 

 l’unica sezione che probabilmente necessitava maggiore attenzione è quella relativa la deontologia professionale. Trattandosi di una questione molto delicata per questo mestiere avrebbe dovuto essere più estesa, riportando all’interno tutte le norme legislative con una sintetica spiegazione. In tal modo il manuale sarebbe stato completo e avrebbe agevolato il professionista senza rimandarlo ad ulteriori testi propriamente legislativi. Di queste norme è disponibile solo un elenco a fine capitolo.

 

tutti i ragazzi che si affacciano alla professione, soprattutto a coloro che stanno imparando “sul campo” questo mestiere, ma anche ai professionisti veri e propri per affrontare le nuove metodologie di una carriera che forse sopravvivrà solo sul web.

 

Manuale di Giornalismo

di Alessandro Barbano, vicedirettore de Il Messaggero e Vincenzo Sassu, giornalista freelance.

Editori Laterza, 22 euro

ISBN 9788842098980