È stata una delle notizie più lette della settimana su Tafter e molti sono stati i commenti sulla vicenda che ha visto come protagonista la ormai celebre restauratrice spagnola fai-da-te Cecilia Gimenez, un’anziana signora che, preoccupata per le sorti del dipinto raffigurante il Cristo di Elias Garcia Martinez nel 1910 e conservato in una chiesa a Borja, vicino Saragoza, ha deciso, in accordo con il parroco, di restaurarlo, con risultati di certo non professionali.

Eppure la sua intraprendenza e la sua “buona fede” le sono valsi l’apprezzamento (ma anche l’irrisione) della Rete che l’ha incoronata a web-celebrity dedicandole siti e notizie che stanno facendo il giro del mondo in poche ore.

Questo è il risultato del suo restauro:

 

 

 

Queste le parodie a lei riservate:

 via Beast Jesus tumblelog

via Stoch Machek’s Facebook wall

 

da Hyperallergic

E ancora, rivisitazioni come:

 

e, dal Brasile:

 

 

Se avete riso di più per la prima immagine, sappiate che è tutto vero e che ora una squadra di restauratori professionisti dovrà trovare rimedio a quella che, dallo stesso Comune di Borja, viene definita una “calamidad”, una disgrazia.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=x4hqVpVLQ6w&w=560&h=315]

Per il momento, almeno, la città fa incetta di turisti: curiosi da tutte le località vicine e lontane della Spagna che non vogliono perdersi questo ingenuo capolavoro.