ll turismo è un motore dell’Italia. Con la cultura è, a mio avviso, il motore. E’ possibile immaginare che il turismo possa essere fondamentale per lo sviluppo del nostro paese? Di questo e di tanto altro si parlerà al #bto2012, a Firenze. BTO, Buy Tourism Online, rappresenta un momento fondamentale del Travel 2.0. E’ un evento con all’interno una serie di altri eventi. Una sorta di “matrioska” del turismo.

Perché oggi è importante, sempre più importante, parlare di turismo (e di turismo online). Perché è una delle nostre industrie. Dà lavoro, speranza, amore. Già, perché il turismo è anche amore, amore per il territorio che andiamo a visitare, amore per il nostro territorio che porgiamo agli occhi e all’attenzione degli altri. Ognuno è ambasciatore del proprio territorio ed attraverso questa prova (anche d’amore) è possibile far conoscere all’ester(n)o la propria realtà locale, in tutte le declinazioni, ed il “brand” di un borgo, di una città, di una nazione.

Il turismo è una speranza, la speranza di un paese libero che possa viaggiare e far viaggiare.

Tornando al BTO, in bocca al lupo da tutti noi, operatori, attori e consumatori turistici, a @robertamilano, @robertpiattelli, @carniani63 (founders di BTO Educational, che dà il contributo scientifico e artistico al BTO) ed a tutti gli speakers per la V edizione di questo evento atipico, realizzato anche grazie alla sensibilità della Regione Toscana ed alla operatività di Metropoli (braccio operativo attraverso il quale la Camera di Commercio di Firenze dialoga con le imprese) e Fondazione Sistema Toscana (creata nel 2005 dal Regione Toscana e Monte dei Paschi e attenta a promuovere il sistema territoriale toscano con progetti nel web 2.0, marketing territoriale, eventi e attività varie). BTO anche quest’anno vedrà per due giorni la compagnia di esperti internazionali e aziende leader in dibattiti, approfondimenti, training sessions (la cosiddetta “Cassetta degli attrezzi”, novità dell’edizione 2012) e product presentations. Appuntamento agli operatori della filiera turistico ricettiva, al governo ed ai portatori d’interessi collettivi dei territori, a chi studia e fa ricerca ed a chi lavora e chi lavorerà nel campo del marketing del turismo e a tutti coloro che sono fortemente convinti che questa è una strada – certa – per uscire dagli anni bui della grande crisi economica.

A chi non riuscirà ad essere a Firenze consigliamo di seguire il blog di BTO, l’account twitter @buytourism, l’hashtag #bto2012 e lo streaming online dal sito ufficiale. Segnalo anche un divertente cortometraggio ideato dalla Orange Studios e da Pagine Video per BTO, che punta a far comprendere quanto sia fondamentale la cultura (sotto tutti i punti di vista!) per valorizzare il territorio italiano e rilanciare il turismo.

Seguiranno sviluppi. Buon #bto2012!