a11E’ stato lanciato di recente questo progetto artistico, eppure è già stato molto criticato: si chiama “Signs for Homeless” ed è opera di due artisti americani, Kenji Nakayama e Christopher Hope che hanno offerto 10 dollari ognuno a dei mendicanti per sostituire i loro poco creativi e a volte piani di errori messaggi di carità con altri, molto più colorati e creativi.

Un modo come un altro per fare marketing, ma anche per aiutare i senza tetto, replicano i due che sul progetto hanno anche aperto un blog Tumblr in cui documentano l’attività artistica e intervistano i poveri barboni. “In realtà quello che speriamo è che la gente si renda consapevole del problema della povertà che affligge le nostre città” dichiarano i due. Certo, per rendersene conto, non sappiamo quanto possano aiutare dei cartelli grafici colorati e creativi. per il momento, non ci rimane che apprezzare il gesto.